Come Investire in Criptovalute Con i Bitcoin Exchange

Se non hai vissuto con la testa tra le nuvole negli ultimi mesi, ti sarai reso conto che sempre più persone stanno investendo (e guadagnando cifre degne di nota) in Bitcoin, Ethereum ed altre criptovalute, ma in cosa consiste il trading di criptovalute?

Si tratta di uno scambio di titoli non diverso da quello del mercato azionario di cui sentiamo parlare al telegiornale, però, al posto delle fantomatiche “azioni”, si scambiano delle criptovalute, vere e proprie monete virtuali soggette alle regole di domanda e offerta.

Per chi non fosse familiare con questo concetto, un bene, ipotizziamo il Bitcoin, ha il prezzo che qualcuno è disposto a sborsare per accaparrarselo… Se nessuno volesse pagare più di 50€ per un BTC, non varrebbe più di quella cifra. Tuttavia, il Bitcoin ha un numero finito di monete e meno ne vengono prodotte (vedi le regole del protocollo), più il prezzo unitario salirà.

Ora, come ci si può immergere in questo mondo? Serve un broker per scambiare valute fiat  in criptovalute? No! Bisogna utilizzare gli Exchange.

Investire in Bitcoin ed altre criptovalute

Gli exchange sono piattaforme che permettono lo scambio di valute fiat in criptovalute (soprattutto Bitcoin, Ethereum e Litecoin), di criptovalute in altre criptovalute o di criptovalute in valute fiat; insomma, permettono una vera e propria compravendita di questi beni.

Prima di investire sarà necessario iscriversi ad uno di questi servizi e prendere confidenza con il sito web, sarà necessario provarne diversi per prendere confidenza con le interfacce a disposizione.

Potrebbe essere necessario dover comprare o vendere molto rapidamente all’occorrenza! Molti exchange hanno limitato le iscrizioni a causa del volume di utenti che ha invaso la piattaforma, tuttavia con un po’ di fortuna e di tempismo sarà possibile iscriversi. Ecco qui alcuni esempi di exchange:

Kraken 

Una delle maggiori piattaforme, non particolarmente indicata per i “novellini” a causa della sua interfaccia piuttosto complessa e delle impostazioni avanzate per il trading. A volte il servizio può rivelarsi essere lento, ma il grande numero di valute disponibili (e di coppie BTC – fiat) lo rende un exchange da tenere in considerazione.

Coinbase 

È un exchange decisamente user friendly, l’investimento minimo è basso così come le commissioni, il difetto? È possibile lavorare solamente con Bitcoin, Bitcoin Cash, Litecoin ed Ethereum.

Poloniex 

Uno dei più grandi exchange di criptovalute made in USA, comodo, economico ed affidabile, permette però di scambiare solamente le criptovalute tra di loro. Non è possibile comprare direttamente con valute fiat.

Una volta presa confidenza con i vari servizi, è possibile tenere d’occhio il Bitcoin exchange rate per controllare quando è il momento di comprare o vendere. Il primo passo per avventurarsi in questo mondo è comprare una manciata di Bitcoin e di Ethereum, in modo da avere accesso a tutte le criptovalute minori.

Il consiglio è di non avere fretta, di comprare quando il mercato è basso e di tenere sott’occhio le analisi tecniche… In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *